21/05:SOS a misura di zampa: primo soccorso veterinario

primo soccorso veterinarioE’ importante sapere come comportarsi in caso di necessità anche se si spera di non averne mai bisogno.

Accudire il proprio cane è un piacere ma diventa un dovere soprattutto quando accade un imprevisto e il veterinario non è subito a portata di zampa! Durante una gita in montagna, una corsa al parco o una vacanza al mare si può incappare in situazioni di emergenza dove il proprietario deve prestare immediatamente soccorso per la salute del proprio amico a 4 zampe. E’ importante sapere come comportarsi e i consigli di un veterinario sono molto preziosi.

Inoltre, è sempre bene avere con sè anche un kit di pronto soccorso, soprattutto quando si fanno lunghe gite insieme al proprio peloso o si parte per le vacanze! Non è necessario mettere troppe cose nel kit ma sicuramente sarà utile un disinfettante, una benda, alcuni cerotti, delle pinzette, una forbicina e tanta acqua fresca!!!

La Veterinaria Paola Sferrazza sarà a disposizione durante il Doggy Camp per spiegare le giuste manovre e per dare tante utili informazioni da ricordare in caso di alcune situazioni di emergenza.

Ecco alcuni esempi:

  • Come fare per togliere una zecca? Spostare il pelo del cane fino a vedere il punto esatto della cute dove risiede il parassita che deve essere “stordito” con un batuffolo di cotone spruzzato di alcool. Afferrare la zecca con una pinzetta e tirare verso di sè per estrarla, facendo attenzione a non lasciare la testa attaccata all’interno della cute per evitare infezioni. Al termine di questo procedimento disinfettare molto bene la parte dove sostava il parassita e verificare che non ce ne siano altri sul corpo del cane.
  • Come riconoscere un’infestazione di pulci? Se il cane si gratta continuamente con forza e si mordicchia spesso parte o tutto il corpo potrebbe essere stato infestato da questi sgradevoli parassiti. Per trovare le pulci, l’ideale sarebbe prendere un pettine o una spazzola a denti stretti e spazzolare tutto il suo manto, in questo modo si può verificare la presenza del parassita. Se non visibile a occhio nudo e per escludere qualsiasi dubbio, passare un panno inumidito sulla pancia e sulla schiena del nostro amico a 4 zampe per verificare la presenza degli escrementi dei parassiti. Se sul panno compaiono macchioline rosse si può confermare l’infestazione. Ora è opportuno avvertire il veterinario.
  • Cosa fare in caso di ferite superficiali o abrasioni? E’ bene disinfettare immediatamente la parte coinvolta o sciacquare con cura con dell’acqua per eliminare tracce di terra o redisui di materiali o sostanze che possono provocare infezioni.
  • Cosa fare in caso di importanti traumi (incidenti stradali, cadute, morsi…)? Spostate il peloso in uno spazio sicuro. Animali sofferenti o impauriti possono mordere. Se il cane sta sanguinando abbondantemente, fate pressione con un pezzo di stoffa pulita, a meno che a sanguinare non siano naso o bocca, in questi casi chiamate immediatamente il vostro veterinario.
  • Come comportarsi in caso di avvelenamento? NON DATE NULLA al cane, né cibo né acqua, e non bisogna cercare di farlo vomitare fino a che non verranno date indicazioni dal veterinario. E’ importante portare alla visita qualunque cosa si possa pensare che abbia ingerito per aiutare il veterinario nella sua diagnosi

A cura di Lega Nazionale per la Difesa del cane con Dott.ssa Paola Sferrazza

Domenica 21 maggio dalle ore 15.30 alle ore 17.00 presso il DogPoint
Prenota il tuo posto in prima fila, compilando il form!